• Redazione

Vaccinarsi non deve fare paura e io lo faccio in diretta TV


Oggi mi sono sottoposta a un vaccino in diretta TV.

Non avevo altri modi per dimostrare quanto sia favorevole ai vaccini, quindi ho scelto di farlo in diretta televisiva senza alcun preavviso, mi è stato proposto ho detto si. L'importanza di una vaccinazione generalizzata a tutta una popolazione per il controllo di una malattia, anche in un paese con un alto livello di vita, è facile da dimostrare. Basta osservare la scomparsa del morbillo, della rosolia e degli orecchioni in Finlandia tra il 1980 e il 2000, la diminuzione spettacolare della pertosse in Svezia tra il 1995 e il 2004. Inoltre, un programma di vaccinazione ben condotto può contribuire all'eliminazione di malattie anche nei paesi in cui il livello di vita non è ancora così elevato come da noi in Italia. Grazie ai vaccini alcune malattie infettive sono state completamente sradicate, altre sono state poste sotto controllo tanto da non rappresentare più un rischio per la salute pubblica. Purtroppo una volta scomparso il carico di sofferenza, disabilità e morte associato a tali malattie, le grandi campagne di disinformazione minano la comprovata efficacia - e sicurezza - dei vaccini, che rischia di diventare quasi ugualmente invisibile agli occhi dell'opinione pubblica.

#TagVaccinivacciniinetàadultavacciniobbligat #Vaccinivacciniinetàadultavacciniobbligatori

4 visualizzazioni

© 2016  Daniela Reho - policy della privacy